Broadsoft

Guida Utente dello Strumento UCAD

Questo strumento Go Integrator UCAD è reso disponibile a chiunque desideri utilizzarlo. Questo programma è distribuito nell'ottica che sarà utile, ma SENZA ALCUNA GARANZIA espressa o implicita, incluse le garanzie implicite di FUNZIONE, COMMERCIABILITÀ o IDONEITÀ PER UN PARTICOLARE SCOPO.

IN NESSUN CASO Go Integrator O QUALUNQUE DELLE SUE SOCIETÀ PARTNER SARANNO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI, ACCIDENTALI, SPECIALI, ESEMPLARI O CONSEQUENZIALI (INCLUSO, MA NON LIMITATO A, FORNITURA DI BENI O SERVIZI SOSTITUTIVI, PERDITA DI UTILIZZO, DATI O PROFITTI O INTERRUZIONE DELL'AZIENDA) TUTTAVIA CAUSATO E SU QUALSIASI TEORIA DI RESPONSABILITÀ, SIA IN CONTRATTO, RESPONSABILITÀ STRETTA, O DI FATTO (INCLUSA NEGLIGENZA O ALTRO) DERIVANTE IN QUALSIASI MODO DALL'UTILIZZO DI QUESTO SOFTWARE, ANCHE SE AVVISATI DELLA POSSIBILITÀ DI TALI DANNI.

Strumento UCAD

UCADTool utilizza il programma della riga di comando Ldifde per connettere e modificare i dati su Active Directory.

IMPORTANTE: Si consiglia (ma non è necessario) che lo Strumento UCAD venga eseguito sul Controller di Dominio o almeno sulla macchina Windows Server su cui è presente Ldifde ed è un membro del dominio in cui potresti applicare le modifiche al software client.

Avrai bisogno di due file: UCADTool.exe e ucsettings.ldf.

Come Connettere

  1. Avvia il programma UCADTool.exe (assicurati che ucsettings.ldf si trovi nella stessa directory).
  2. Nella barra dei menu in alto, inserisci il tuo nome di dominio, nome utente e password. Assicurati che l'utente con cui accedi abbia i diritti per accedere e modificare i record su Active Directory.

    UCAD tool login
  3. Dopo che le credenziali sono state accettate, verrà visualizzata la seguente schermata, clicca su "Sì" per continuare (o "No" per interrompere). Questo estenderà lo schema di Active Directory per consentire all'utente di memorizzare le informazioni sulle impostazioni UC.

    Extend Active Directory schema message window
  4. ATTENZIONE: Estendere lo schema di Active Directory è un processo irreversibile!
  5. Il software avvierà una finestra del Prompt dei Comandi dove vedrai il processo di connessione, l'accesso e l'importazione della directory dal file ucsettings.ldf al tuo dominio. Una volta che il processo è terminato, vedrai questa finestra, clicca su "OK" per riavviare l'applicazione.

    Success message window
  6. Ora devi reinserire le credenziali di accesso (vedi punto 2).
  7. Di default, il software scaricherà tutti gli utenti e visualizzerà le informazioni in due colonne "Nome" e "Nome utente Windows". Ora puoi selezionare e modificare le impostazioni per ogni singolo utente. Per modificare le impostazioni utente, devi prima aggiungere una nuova colonna nella casella di testo "Nuova colonna:".
  8. Per aggiungere una nuova colonna, devi utilizzare lo stesso formato visualizzato nel file delle impostazioni del client PC XML (Settings.xml). Questo di solito si trova in "C:\Windows\ProgramData\[ClientSoftwareName]\Settings.xml "o" C:\Users\Username\AppData\Roaming\[ClientSoftwareName]\Settings.xml". A seconda del tipo di dati o delle impostazioni che stai considerando di modificare, fai riferimento ai seguenti esempi.

Esempio 1

Il seguente percorso "Machine.Devices.MainDevice.User" creerebbe una colonna che consente di modificare le credenziali di accesso di un singolo utente direttamente dallo Strumento UCAD. Nota: il formato/struttura XML è esattamente lo stesso per tutti i client.

#INCLUDE:UCADEXA2

Esempio 2

Allo stesso modo, l'attivazione e la disattivazione delle opzioni di composizione richiedono la creazione di un percorso per tali impostazioni. Ad esempio, la "Composizione pagine web" richiederebbe all'utente di aggiungere una colonna con un percorso di "User.Dialing.InternetOn" e poi di immettere il valore booleano "1" o "0" per attivare e disattivare questa funzione.

In questo modo, puoi modificare quasi tutte le impostazioni nel software client senza dover accedere al PC dell'utente finale.

#INCLUDE:UCADEXA2

Distribuzione delle Impostazioni CRM

Il processo sopra riportato, può essere utilizzato anche per fornire la configurazione CRM. Questo metodo ha tuttavia alcune caratteristiche leggermente speciali che riconosce anche il software client. Per pubblicare un'integrazione CRM, segui questi passaggi:

Esempio Distribuzione delle Impostazioni LDAP

  1. Configura un CRM come richiesto su un PC client.
  2. Vai alla directory C:\ProgamData\Go Integrator\Settings.xml.
  3. Apri il file delle impostazioni come sopra e individua il filenodo che contiene l'integrazione richiesta. Il nodo esatto sarà chiamato CRM1, CRM2, ecc. Ecco un esempio di tale nodo:

    #INCLUDE:UCADLDAP

  4. Copia l'intero contenuto delle impostazioni XML tra i nodi "<CRM1>...</CRM1>".
  5. Crea una colonna nello strumento UCAD (come negli esempi precedenti) chiamata Machine.Devices.LockedCRMx, dove x può essere qualsiasi valore, cioè Machine.Devices.LockedCrm1.
  6. Incolla l'impostazione XML in una colonna Machine.Devices.LockedCrm1 appena creata e premi il pulsante Salva.
  7. Importante! Prima di salvare qualsiasi impostazione, ricordati sempre di controllare se devi apportare modifiche alle impostazioni dell'utente XML, poiché possono variare da utente a utente, ad esempio Username o Password. Nota: le impostazioni modificabili sono contrassegnate in rosso.
  8. Importante! Queste impostazioni rendono l'integrazione CRM visualizzata nel software client e non permettono all'utente finale di modificarle, ma solo di visualizzare le impostazioni. Se sono necessarie modifiche, l'amministratore di sistema dovrà eseguirle utilizzando lo Strumento UCAD.
 Report this page

Personal/Company details provided to us through this website regarding an enquiry will only be used to specifically deal with that enquiry. We will not disclose your personal information to a third party or use it for marketing purposes without your permission. Please see our Privacy Policy for more information.